K2 Chocolate Blog

MA VENDERE IN ESTETICA È PROPRIO NECESSARIO?

Sembrerebbe che vendere in estetica non sia mai stato così difficile, o così facile, dipende dai punti di vista.

In tanti anni di affiancamento sul campo e formazione ad estetiste e stagiste, mi sono trovata spesso nei Centri Estetici ad affrontare un grande ostacolo nel raggiungimento dei risultati economici.

Si tratta di quella convinzione, assai limitante, che “vendere” sia sinonimo di “rubare”, rinforzata dall’idea preconfezionata che il venditore sia colui che vuole “rifilarti” a tutti i costi il suo prodotto.

In questo caso la relazione tra cliente e venditore è ricoperta dal velo della manipolazione e del gioco di potere tra le parti.

Ti confermo che in effetti, almeno nel nostro settore, ci sono ancora oggi dei venditori che indossano, consapevolmente o meno, le vesti del personaggio sopra citato.

Vendere in estetica con questa modalità è superato, inopportuno e ti può arrecare danno sul medio-lungo periodo.

Certo, ti può portare dei risultati economici immediati, facilitati dai pagamenti rateali con le finanziarie e compagnia bella.

E poi? Quando improvvisamente la cliente si sveglia? Che succede?

Perché poi si sveglia, e si accorge che ha acquistato un programma di 40 sedute che paga in 5 anni, e magari nelle prime 10 sedute fa fatica ad avere risultato per qualche motivo a noi sconosciuto.

Dunque, che succede?

Visto nella realtà, succede un bel casino.

La cliente si sente intrappolata, a volte ingannata, e nella trappola ce l’hai messa tu, anche se quel giorno la vendita è stata effettuata da una persona esterna, è avvenuta nel tuo Centro.

Vendere in estetica non è questo.

Vendere in estetica con questa modalità non è necessario.

La cliente si spoglia davanti a te, non so se tu abbia mai dato l’importanza che merita a questo fatto.

Ogni volta che ricevi un dalla tua cliente non è mai un sì ai trattamenti, non è mai un sì a questo o all’altro principio attivo.

Il suo sì è per te, solo per te: decide di spogliarsi e di affidarsi a te.

 

Se tu riesci a trasmettere la parte più pura di te durante il colloquio di vendita e a creare uno spazio protetto in cui la cliente si senta libera di essere accompagnata per raggiungere i risultati, la vendita non esiste più.

 

C’è solo contributo e presenza, il tuo contributo e la tua presenza per aiutarla a realizzare pienamente il suo essere donna ed esaltare la sua bellezza unica e distintiva.

Se durante il colloquio di vendita senti la pressione della vocina interiore che ti dice “Se non le vendi il programma non riesci a pagare l’affitto”, cerca la connessione con quella parte di te che è guidata dalla passione e dalla voglia di essere l’artefice dei cambiamenti positivi della tua cliente.

La vocina perderà potere e la tua sicurezza sarà l’arma per conquistare la tua cliente.

Quante volte anche solo un sorriso per i risultati che sei riuscita ad ottenere ti ha ripagato di tanta fatica in cabina!

Sì, lo so, con i sorrisi non si pagano le bollette.

Sei un’imprenditrice, anche tu devi fare i conti e la tua attività ti deve portare guadagno.

Trova la connessione con il tuo diamond interiore e con un pò di metodo e di organizzazione vedrai che arriveranno anche i guadagni.

Muoviti nello spazio del cuore e la tua cliente ti seguirà sempre.

COS’È IL CHECK-UP ESTETICO

Il cuore del Metodo K2 nella gestione dell’attività è il Check-up estetico che viene effettuato al cliente per definire il programma da affrontare a seconda dei suoi bisogni e degli inestetismi da trattare.

Prima ancora di spiegare cos’è un Check-up estetico riteniamo importante specificare il nostro modo di intendere l’estetista:

 

‘L’estetista è una figura professionale riconosciuta che attiva e realizza dei processi di cambiamento della pelle attraverso un programma di lavoro specifico e personalizzato. Ciò permette al cliente di raggiungere uno stato desiderato diverso da quello presente in riferimento all’inestetismo cutaneo trattato’

 check-up-estetico

 

Per stabilire correttamente qual è il programma di lavoro più idoneo per raggiungere i risultati desiderati l’estetista ha bisogno di effettuare un Check-Up estetico.

In questa sede l’estetista entra nel ruolo di consulente esperta degli inestetismi della pelle e delle soluzioni delle diverse problematiche.

Il Check-up estetico è quindi il colloquio tra consulente e cliente che serve per dare l’avvio al programma di trattamento per attivare i cambiamenti della pelle che hanno l’obiettivo di migliorare l’inestetismo.

Il Check-up estetico è anche il momento fondamentale in cui la consulente ha l’opportunità di plasmare il destino della relazione con la cliente: ha infatti la possibilità di conquistare la sua fiducia trasmettendo le sue competenze e la sua professionalità.

Da un punto di vista pratico il Check-up estetico serve a:

  • definire lo stato presente che la cliente intende modificare = si definisce l’inestetismo da trattare
  • definire lo stato desiderato effettivamente raggiungibile = si definisce il risultato da ottenere
  • definire il percorso più idoneo per raggiungere lo stato desiderato = si definisce il piano di azione strutturato nel tempo

Il Check-up estetico è il momento dedicato alla vendita in cui avviene il processo di acquisto dei servizi Top offerti nel Centro Estetico, i massaggi, i trattamenti corpo e i trattamenti viso, effettuati con l’uso delle apparecchiature o dei prodotti specifici.

Durante un Check-up estetico entrano in gioco soprattutto le doti comunicative della consulente e la sua capacità di trasmettere convinzione e sicurezza sulla buona riuscita del programma.

Il colloquio puramente tecnico, in cui si spiega la problematica alla cliente e le possibili soluzioni, si intreccia al colloquio puramente commerciale grazie al quale  possono sensibilmente cambiare gli incassi del Centro Estetico.

Per questo motivo, durante la formazione di Start-up, ai nostri Affiliati vengono trasmesse le competenze chiave per effettuare il Check-up estetico in modo efficace, etico e congruente con gli effettivi risultati estetici raggiungibili con le risorse a disposizione del Centro.

In un prossimo post ti spiegheremo quali solo le fasi di un Check-up estetico e in che modo riuscire a conquistare la fiducia della tua cliente in prima battuta.

 

COME GESTIRE LA PAGINA FACEBOOK

Scopri le 4 linee guida, semplici e facili da ricordare, per gestire la pagina Facebook in modo efficace.

 

Notiamo sempre più che la Pagina Facebook per molti Centri Estetici è l’unica presenza online.

Molti utilizzano la Pagina Facebook alla stregua di un sito Web aziendale, pochi però sanno veramente come scrivere post efficaci su Facebook e rendere la Pagina interessante, coerente con i propri obiettivi e coinvolgente.

Ti proponiamo la nostra visione: usiamo la parola POST come un acronimo e ricorderai così con facilità le 4 parole magiche che ti dovrebbero guidare ogni volta che vuoi pubblicare un Post.

Facebook è un canale comunicativo che deve essere usato con determinati criteri, perlomeno per non creare danni all’immagine e alla reputazione del Centro Estetico.

Eccoti lo schema che ti spiega le linee guida da seguire per gestire la tua Pagina Facebook in modo efficace (come spesso capita l’inglese ci facilita):

come-scrivere-post-efficace-facebook

PEOPLE:

Decidi il tuo pubblico.

Sai esattamente a chi stai parlando? Chi sono i frequentatori della tua pagina? Chi ti leggerà?

E ancora, con chi vuoi dialogare?

Definisci a priori le Personas a cui stai parlando, ovvero definisci dei modelli di utenti per i tuoi messaggi.

Se hai già una Pagina Facebook con un certo numero di followers ti dovresti preoccupare di conoscerli e di verificare se corrispondono totalmente o in parte ai tuoi modelli ideali.

 

OBJECTIVE:

Fissa i tuoi obiettivi.

Che cosa vuoi ottenere? Quali sono i risultati attesi dalla gestione della tua Pagina Facebook?

Il tuo obiettivo è esserci? Esserci perché?

Se hai una Pagina Facebook solo per il piacere di esserci o perché ormai ce l’hanno tutti, non va bene, non è un reale obiettivo.

Cosa diversa è se decidi di utilizzarlo come strumento per trasmettere l’immagine che TU vuoi, l’identità del tuo Centro Estetico come tu vuoi che sia percepita.

Attenzione quindi a tutto quello che scrivi!

 

STRATEGY:

Stabilisci una strategia.

Qual è la tua strategia di gestione della Pagina? Cosa fanno gli altri? In cosa tu vuoi essere diverso?

In che modo vuoi catturare l’attenzione del tuo pubblico?

Come fai a scrivere un Post e ottenere più contatti? Oppure creare Engagment? Oppure convertire i tuoi contatti in nuovi clienti acquisiti?

Le azioni che tu fai (tutte) ti devono portare a raggiungere dei risultati.

La strategia di gestione della Pagina Facebook è legata alla scelta e alla cura dei contenuti pubblicati.

 

TOOLS:

Scegli i tuoi strumenti.

Ci sono una varietà di strumenti che puoi utilizzare per mettere in atto la tua strategia e raggiungere i tuoi obiettivi: puoi utilizzare come supporto le newsletter, gli sms, aprire un Blog, legare alla Pagina Facebook il profilo di Instagram o di LinkedIn.

A ciascuno le sue scelte, l’importante è che tutti gli strumenti siano interdipendenti, integrati e coerenti tra di loro.

 

Per concludere lanciamo una provocazione a chi ha deciso come titolare di un Centro Estetico di avere la Pagina Facebook come unica Identità online della propria attività: sei davvero sicuro che questa sia la scelta giusta?

L’argomento merita sicuramente di essere approfondito in un successivo articolo.