K2 Chocolate Blog

IL PROGRAMMA VISO PERFETTO IN PRIMAVERA

In primavera nei Centri Estetici tutta l’attenzione delle clienti, e molto spesso anche delle estetiste, è indirizzata al corpo.

L’agenda degli appuntamenti, da marzo a maggio, è solitamente un condensato di trattamenti riducenti, drenanti e tonificanti, per lasciare poi spazio in giugno a tutti i servizi dedicati all’estetica di base che ridanno “la dignità estiva” ai piedi e alla pelle senza peli.

E il viso?

“Il periodo del viso è in autunno, il viso ha bisogno dopo l’estate, ora le clienti vogliono fare solo il corpo”, mi dicono molte titolari di Centri Estetici.

Sbagliato. Ti spiego il perché:

“Il periodo del viso è in autunno”

Mi sono chiesta spesso chi abbia deciso che il periodo per i trattamenti viso sia proprio Ottobre, e la risposta che mi viene spontanea è che alla fine dei conti siano state le case cosmetiche.

Oggettivamente, considerando i cambiamenti climatici, il viso ha bisogno dell’intervento dell’estetista durante tutto l’anno: d’inverno la pelle ha bisogno di essere protetta dal freddo, d’estate è necessario compensare l’eccessiva perdita di acqua.

L’autunno è di sicuro il periodo ideale per aumentare la frequenza dei trattamenti in Istituto.

“Il viso ha bisogno dopo l’estate”

Sicuramente dopo l’estate è essenziale, per quanto possibile,  riparare i danni causati dal sole, per preservare la funzione di sostegno della pelle.

I trattamenti migliori da effettuare in questo periodo sono quelli che agiscono sullo strato più profondo, sulla struttura, sulla rigenerazione cellulare e sulla difesa della pelle dai radicali liberi.

Durante tutto l’anno invece, è necessario prendersi cura soprattutto dell’epidermide!

Se abbiamo fatto un buon lavoro durante l’estate, sia con i prodotti domiciliari che con i trattamenti in cabina, in autunno la pelle del viso non avrà scompensi di film-idrolipidico o disidratazione.

“Ora le clienti vogliono fare solo il corpo”

L’esperta sei tu e tu sai quali sono i bisogni della pelle di viso e corpo nei diversi periodi dell’anno!

La missione dell’estetista è guidare il cliente per mantenere in salute la propria pelle e per contrastare gli inestetismi evitando che si aggravino con il passare degli anni.

La sfida è abituare le persone a prendersi cura di sé tutto l’anno e a trattare con costanza sia il viso che il corpo, incoraggiandole ad affidarsi totalmente alle competenze dell’estetista.

La nostra cliente modello è pronta per la prova costume già in Marzo!

 

Quindi che programma viso proporre in primavera?

A seguire i trattamenti migliori da effettuare in cabina:

  1. ESFOLIAZIONE: utilizzare l’acido mandelico o un peeling enzimatico.
  2. IDRATAZIONE e NORMALIZZAZIONE: l’ideale è applicare una linea termale arricchita di antiossidanti.  Anche l’uso dei flavonoidi può essere utile.
  3. NUTRIZIONE: per il massaggio usare oli vegetali puri, i migliori quelli di borragine e di enotera. Evitare l’olio di rosa mosqueta, da usare dopo l’estate.

Per i prodotti domiciliari consigliare:

  1. Antiossidanti, in particolare la vitamina C, che fortifica i legami delle fibre di collagene.
  2. Creme, sieri ed emulsioni in particolare ricchi di acido jaluronico e di ceramidi vegetali, per idratare e trattenere l’acqua nella pelle.
  3. Sostanze funzionali protettive per il microcircolo, ad esempio mirtillo, vite rossa, rusco e meliloto.
  4. Protezione solare!

COME DIFENDERE LA PELLE DAL FREDDO

Il freddo, il vento e gli sbalzi di temperatura sono fattori che causano stress alla nostra pelle.

Gennaio è il mese più freddo dell’anno ed è necessario difendere e proteggere la pelle usando pochi ed essenziali accorgimenti.

In questo articolo ti spiego quali sono i rischi che corri se non ti prendi cura della tua pelle nel modo opportuno e che cosa fare per evitarli.

 

CHE COSA SI RISCHIA

La pelle è l’involucro protettivo che avvolge il nostro corpo e la sua funzione di difesa è possibile anche grazie alla presenza in superficie del film-idrolipidico, la nostra “crema naturale” costituita da fattori di idratazione (NMF) e lipidi (in gran parte sebo).

Questa pellicola protettiva tende a “consumarsi” se subisce continue aggressioni, tende cioè a perdere acqua e grassi.

La nostra pelle è un organo molto intelligente e sa autoregolarsi: se manca l’idratazione in superficie, l’acqua presente nel derma risale nell’epidermide per riequilibrare il film-idrolipidico. Questo processo può causare una disidratazione profonda e deteriorare progressivamente la struttura di sostegno della pelle.

Nei periodi freddi è necessario prendersi cura della pelle per evitare quindi un grave squilibrio che causerebbe reali danni alle fibre di collagene ed elastina, avendo perso le loro armi per combattere l’aggressione dei raggi solari nei mesi successivi.

Nel tempo tutto questo aggrava il cedimento cutaneo, effetto naturale dell’invecchiamento cronologico della pelle (sigh!).

CHE COSA FARE

Ci sono 3 essenziali accorgimenti da seguire per difendere la pelle dal freddo e per evitare di danneggiare i tessuti più profondi:

1. IDRATARE COSTANTEMENTE LA PELLE

È necessario compensare la perdita di acqua con l’utilizzo dei cosmetici e con l’alimentazione.

Già l’uso quotidiano di un composto in crema permette l’idratazione superficiale, poiché l’acqua è l’ingrediente principale della formulazione.

Se hai la pelle sensibile ed arrossata dovresti utilizzare una linea a base di acqua termale, dato che ha un migliore effetto decongestionante e remineralizzante: al mattino e alla sera utilizza l’acqua termale pura al posto del tonico e applica una crema abbastanza corposa.

Tra le sostanze funzionali dei cosmetici, l’acido ialuronico non deve assolutamente mancare, meglio se utilizzato in siero.

L’acido ialuronico è un nostro fattore di idratazione naturale presente nella nostra pelle ed è fondamentale per la sua elevata capacità di trattenere l’acqua all’interno dei tessuti.

 

2. APPLICARE TUTTI I GIORNI UN BURRO VEGETALE

Il grasso, anche quello sottocutaneo, costituisce lo scudo protettivo della nostra pelle.

Durante l’inverno a causa delle temperature molto basse è preferibile nutrire la nostra pelle con i burri vegetali; meglio cioè utilizzare dei grassi che hanno una consistenza solida.

Il burro di karité è senz’altro quello più facile da reperire, ha un’azione restitutiva e fortificante per l’epidermide.

Ti segnalo anche il burro di cupuaco, molto utilizzato nei cosmetici biologici, che ha anche una notevole capacità di trattenere l’acqua.

Ideale è applicare il burro vegetale puro alla sera in sostituzione della tua abituale crema.

 

3. LIMITARE L’USO DELLA GLICERINA

La glicerina è utilizzata nei cosmetici come agente umettante e la trovi come ingrediente principale delle creme mani.

La sua caratteristica è quella di formare in superficie un guanto protettivo che difende la pelle dal freddo e dal vento.

Ha purtroppo una controindicazione: la sua proprietà igroscopica, ovvero la capacità di richiamare in superficie l’acqua presente nei tessuti più profondi della nostra pelle, a lungo andare può essere causa di disidratazione profonda.

Se  non sei sottoposta a temperature siberiane, è meglio eviatare l’uso quotidiano della glicerina soprattutto sul viso.

 

PERCHÈ È IMPORTANTE DETERGERE IL VISO TUTTI I GIORNI

Detergere il viso tutti i giorni significa essenzialmente mantenere la pelle sana e ossigenata.

La detersione del viso è infatti un gesto quotidiano fondamentale per la bellezza e la salubrità della tua pelle.

Ti spiego il perché.

L’ELIMINAZIONE DELLE TOSSINE

La pelle è uno dei nostri principali organi emuntori, ovvero uno dei principali organi deputati all’eliminazione delle tossine.

La pelle infatti sostiene e completa l’attività degli altri organi emuntori con la stessa funzione: il fegato, i reni, i polmoni e l’intestino.

Molte delle sostanze di rifiuto da essi prodotte vengono eliminate dal nostro organismo proprio attraverso la cute.

Il deposito di queste sostanze alimenta il lavorio incessante dei radicali liberi: il risultato nel tempo è una pelle spenta, rugosa e atona.

Già questo potrebbe essere un motivo valido per detergere il viso tutti i giorni.

L’ASSORBIMENTO DELLE SOSTANZE

Allo stesso modo la pelle è anche un organo di assorbimento, quindi tutto ciò che è nell’aria attecchisce lo strato corneo, il suo strato più superficiale e la pelle tende ad assorbirlo.

Fortunatamente la nostra pelle impedisce che queste sostanze penetrino liberamente in profondità; tra l’epidermide e il derma vi è infatti la membrana basale, il nostro vero scudo di protezione dalle sostanze nocive.

L’applicazione dei cosmetici è motivata proprio dalla capacità della pelle di assorbire sostanze di nutrimento e di compensazione.

Tale assorbimento è facilitato dal mantenere lo strato superficiale pulito da tutte quelle particelle invisibili che ne aumentano lo spessore e formano una barriera per le sostanze nutritive.

Detergere il viso tutti i giorni significa quindi permettere ai cosmetici che applichiamo di essere assorbiti più facilmente.

LA FLORA CUTANEA

La pelle possiede una sua flora residente, è cioè costantemente popolata da un insiemi di batteri che costituiscono parte integrante delle sue difese.

Di fatto la nostra cute è sempre esposta ad una enorme quantità di altri batteri che formano una flora transeunte, ovvero una flora transitoria che non arreca danno in una situazione di equilibrio.

Una corretta detersione della pelle permette di mantenere tale equilibrio.

UN GESTO ESSENZIALE CONTRO L’INVECCHIAMENTO

La corretta e costante pulizia della pelle permette quindi di evitare che le polveri sottili, i batteri e le tossine che noi stessi produciamo rimangano in deposito sulla superficie.

Questo gesto semplice e quotidiano consente una corretta traspirazione, incrementa l’ossigenazione e limita l’azione dei radicali liberi.

Detergere quotidianamente il viso significa quindi rallentare l’invecchiamento cutaneo!

 

Quali sono i tuoi prodotti preferiti per detergere il viso? Usi prodotti diversi in inverno? Parliamone nei commenti 🙂