K2 Chocolate Blog

10 MOTIVI PER APRIRE UN CENTRO ANTIAGE K2

Il  Centro Antiage K2 è il nuovo format che proponiamo ai nostri Affiliati e per noi rappresenta la risposta alle nuove esigenze del mercato dell’estetica.

Secondo il Beauty Report 2016 il settore della bellezza conferma il trend positivo e dimostra di essere scarsamente influenzato dalla situazione economica generale.

Chi non sconosce le caratteristiche di questo mercato, potrebbe pensare erroneamente che aprire un centro estetico garantisca in ogni caso un ritorno dell’investimento nel breve termine e utili assicurati da subito.

Questo è possibile solo se il progetto è ben strutturato e se il centro estetico riesce a differenziarsi dai competitor e ad offrire un servizio specializzato ad una nicchia di mercato.

Il format del Centro Antiage K2 è frutto di una sinergia tra il nostro team Marketing e il nostro dipartimento Ricerca e Sviluppo ed ha proprio queste caratteristiche.

Ecco i 10 motivi per cui riteniamo una scelta vincente aprire un Centro Antiage K2:

1.

ti guidiamo e ti diamo supporto in tutte le fasi, dalle pratiche burocratiche alla selezione del personale qualificato.

2.

il business plan prevede il rientro dell’investimento nel primo anno di attività con una minima affluenza di clienti.

3.

è un’opportunità di investimento a rendita costante nel tempo.

4.

permette di crearti un’occupazione indipendente e gestire in piena autonomia i tuoi flussi finanziari.

5.

tutti i trattamenti estetici seguono dei protocolli operativi esclusivi stabiliti in totale sicurezza dal nostro medico, il Responsabile Scientifico del progetto.

6.

i risultati dei trattamenti estetici sono efficaci e duraturi e consentono una naturale fidelizzazione del cliente.

7.

garantiamo a te e al tuo Staff un percorso di preparazione professionale con la specializzazione nella metodica di trattamento K2Antiage.

8.

ti diamo gli strumenti di marketing per comunicare in modo chiaro la tua specializzazione e la tua identità specifica.

9.

studiamo una strategia di Web-Marketing sui Social per garantirti subito visibilità ed efficacia nella conversione contatto-cliente.

10.

la gestione dell’attività prevede un limitato magazzino di prodotti.

 

Per avere la presentazione completa del Centro Antiage K2 scrivici compilando il form che trovi nella pagina Contatti del nostro sito.

3 STRATEGIE PER DEPURARSI IN FEBBRAIO

Febbraio è il mese ideale per depurarsi ed eliminare le tossine accumulate durante l’inverno.

Alle porte della primavera il nostro corpo sente l’avvicinarsi del cambiamento climatico e ha bisogno di rinnovarsi e ritrovare vigore dopo i mesi freddi.

La primavera porta con sé il risveglio della natura, il vento spazza via il grigiore dell’inverno e la luce del sole torna piano piano ad illuminare le nostre giornate.

 

A febbraio abbiamo il compito di prepararci per affrontare al meglio il rinnovamento di primavera.

 

PERCHÉ DEPURARSI

Aiutare il nostro corpo ad espellere queste sostanze di rifiuto significa impedire che si creino dei depositi interni che a lungo andare potrebbero causare danni alla nostra salute.

Attraverso la depurazione del nostro organismo rinforziamo il sistema immunitarioportiamo più ossigeno ai tessuti e miglioriamo la qualità del sonno.

Eliminare le tossine dal nostro organismo significa sentirsi più leggeri e meno stanchi e combattere efficacemente la spossatezza tipica del periodo primaverile.

 

GLI EFFETTI SULLA PELLE

Alla fine dell’inverno la nostra pelle si trova in uno stato alterato per i seguenti motivi:

  • l’aggressione dei fattori esterni (il freddo, il vento e il calore artificiale dei sistemi di riscaldamento)
  • la copertura prolungata con gli indumenti
  • la scarsa ossigenazione
  • l’aumento di cellule morte depositate sulla superficie

Ti ricordo che la nostra pelle è uno degli organi che hanno il compito di eliminare le scorie presenti nel nostro organismo.

In questo periodo potresti quindi notare alcuni disagi dovuti proprio all’accumulo di tossine negli strati più superficiali:

  • secchezza e aspetto a squame (soprattutto sulle gambe)
  • pruriti diffusi
  • sensazione di pelle che tira
  • grigiore e mancanza di luminosità
  • pelle ruvida

 

CHE COSA FARE

La natura ci offre tanti rimedi per aiutare il nostro corpo a depurarsi e ad alleggerire il nostro sistema linfatico dalle tossine.

La betulla e la pilosella sono le 2 piante più utili a questo scopo, in estetica vengono utilizzate anche per contrastare la cellulite  e la ritenzione idrica.

Più che consigliarti qualche rimedio, voglio darti 3 STRATEGIE che puoi seguire per almeno 21 GIORNI per ripulire il tuo corpo dal materiale di scarto.

Depurati all’interno e vedrai la tua pelle migliorare giorno dopo giorno.

 

STRATEGIA N° 1

Fai attenzione al ph!

Al mattino appena sveglia bevi il succo di un limone spremuto allungato con dell’acqua tiepida.

Il limone disinfetta, è ricco di Vitamina C ed è un frutto con un notevole potere alcalinizzante, rende cioè alcalino o basico (sopra al valore di 7) il ph dei tessuti.

Durante il giorno ti consiglio di bere almeno 1 litro di acqua a ph alcalino, la puoi acquistare in commercio o utilizzare dei prodotti in polvere o in gocce che alzano il ph dell’acqua che bevi normalmente.

Trovi molta bibliografia sul tema del ph acido-basico, non mi dilungo nella spiegazione. Nel periodo di depurazione riduci nella tua alimentazione i cibi che acidificano i tessuti.

Ho verificato di persona che bere acqua alcalinizzata durante il giorno aiuta l’eliminazione delle tossine, riduce la ritenzione idrica e favorisce una maggiore lucidità mentale.

 

STRATEGIA N° 2

Prenditi cura del tuo fegato!

Il fegato è uno degli organi più importanti all’interno del nostro sistema di nutrimento-assorbimento-eliminazione.

Depurarsi in febbraio significa anche alleggerire il lavoro del fegato e utilizzare qualche rimedio per disintossicarlo.

Limita quindi gli zuccheri, elimina i fritti e tutte le salse.

Sono note le proprietà del carciofo e del tarassaco per mantenere un fegato sano e libero da tossine.

Il mio consiglio è di bere mezzo litro di decotto di foglie di carciofo mezz’ora prima di cena. Aggiungi un po’ di sciroppo d’acero se il sapore è troppo amaro.

 

STRATEGIA N° 3

Sfrutta la capacità della pelle di espellere le tossine!

Il modo più semplice è fare un bagno di vapore alla settimane per 4 settimane massaggiando sulla pelle 3 cucchiai di sale fino e lasciandolo in posa per 15 minuti.

Ci sono anche degli impacchi al corpo molto utili a questo scopo, come il fango del Mar Morto e le maschere a base di argilla bianca.

Nei Centri K2 in questo periodo l’estetista utilizza la cabina termale: una soluzione che permette di associare la posa del prodotto purificante al bagno di vapore, ottenendo così il massimo beneficio per detossinare il corpo attraverso la pelle.

 

Qualunque sia la strategia che tu vuoi adottare per depurarti e prepararti per la primavera, io ti esorto a seguirla con costanza almeno per un mese, per avere un corpo quanto più possibile libero da scorie e tossine!

COME ORGANIZZARE LE CABINE DI UN CENTRO ESTETICO

Saper organizzare le cabine del centro estetico è il primo passo per garantire un servizio efficiente e dare al cliente un’immagine di organizzazione, ordine e pulizia.

Predisporre correttamente i locali fin dall’inizio dell’attività, permette anche di ottimizzare da subito gli spazi ed avere così la massima produttività nei periodi di alta affluenza.

Chi non conosce il settore e non sa come vengono svolti i servizi, trova molte difficoltà a capire come sia meglio impostare il centro estetico e decidere la destinazione d’uso delle cabine.

Il nostro affiancamento in preparazione all’apertura di un Centro Estetico K2, ha anche lo scopo di fornire all’Affiliato tutte le indicazioni per attrezzare le cabine in funzione dei servizi e facilitare così il lavoro delle operatrici.

Molto dipende dalle dimensioni dei locali e quindi dal numero di cabine che si possono ricavare.

Più cabine si hanno a disposizione e più attenzione si dovrà porre nel decidere come organizzarle e a quali servizi destinarle.

Anche la specializzazione del centro estetico è un fattore che condiziona l’allestimento sia delle zone interne che degli spazi comuni.

Ecco i nostri 5 principi guida per organizzare le cabine di un centro estetico in modo efficace:

1.

Meno cabine hai a disposizione, più devono essere multifunzionali.

Se hai solo 2 cabine è opportuno che in entrambi si possa effettuare l’estetica di base (epilazione, manicure e pedicure), i trattamenti viso e i trattamenti corpo. Nella cabina più grande posiziona una doccia e nella cabina più piccola metti un lettino a 2 snodi che all’occasione possa diventare una poltrona per pedicure.

2.

La cabina destinata ai trattamenti corpo deve avere una doccia al suo interno.

Molti trattamenti corpo prevedono l’applicazione di prodotti che dopo la posa vanno risciacquati; è molto utile che la doccia sia all’interno di una cabina e non negli spazi comuni.

3.

La cabina destinata ai trattamenti viso è bene che sia attrezzata anche per l’estetica di base.

Il trattamento viso si presta ad essere effettuato in contemporanea con altri servizi, in particolare con l’epilazione e la manicure. É bene tenere nella cabina uno scaldacera sempre pronto all’uso e uno o più rulli caldi per l’epilazione delle gambe.

4.

Le cabine destinate ai massaggi e ai trattamenti di benessere è opportuno che abbiano le pareti fino al soffitto.

Per facilitare il rilascio del nullaosta igienico-sanitario e l’areazione delle cabine, molti scelgono di suddividere lo spazio a disposizione con delle interpareti in cartongesso che non arrivano fino al soffitto. Questa scelta impedisce che ci sia un ambiente silenzioso e tranquillo durante i trattamenti rilassanti.

5.

Evita di destinare le cabine ad un unico servizio

Ti consigliamo di prevedere che il cliente possa effettuare più servizi contemporaneamente nella stessa cabina. Questa scelta garantisce il comfort del cliente, ottimizza i tempi di esecuzione dei servizi e migliora la gestione degli spazi condivisi tra più operatori.

 

Ti abbiamo dato solo qualche suggerimento per organizzare al meglio le cabine di un centro estetico.

Se ti è rimasto qualche dubbio scrivilo nei commenti, saremo felici di darti il nostro parere.

COME DIFENDERE LA PELLE DAL FREDDO

Il freddo, il vento e gli sbalzi di temperatura sono fattori che causano stress alla nostra pelle.

Gennaio è il mese più freddo dell’anno ed è necessario difendere e proteggere la pelle usando pochi ed essenziali accorgimenti.

In questo articolo ti spiego quali sono i rischi che corri se non ti prendi cura della tua pelle nel modo opportuno e che cosa fare per evitarli.

 

CHE COSA SI RISCHIA

La pelle è l’involucro protettivo che avvolge il nostro corpo e la sua funzione di difesa è possibile anche grazie alla presenza in superficie del film-idrolipidico, la nostra “crema naturale” costituita da fattori di idratazione (NMF) e lipidi (in gran parte sebo).

Questa pellicola protettiva tende a “consumarsi” se subisce continue aggressioni, tende cioè a perdere acqua e grassi.

La nostra pelle è un organo molto intelligente e sa autoregolarsi: se manca l’idratazione in superficie, l’acqua presente nel derma risale nell’epidermide per riequilibrare il film-idrolipidico. Questo processo può causare una disidratazione profonda e deteriorare progressivamente la struttura di sostegno della pelle.

Nei periodi freddi è necessario prendersi cura della pelle per evitare quindi un grave squilibrio che causerebbe reali danni alle fibre di collagene ed elastina, avendo perso le loro armi per combattere l’aggressione dei raggi solari nei mesi successivi.

Nel tempo tutto questo aggrava il cedimento cutaneo, effetto naturale dell’invecchiamento cronologico della pelle (sigh!).

CHE COSA FARE

Ci sono 3 essenziali accorgimenti da seguire per difendere la pelle dal freddo e per evitare di danneggiare i tessuti più profondi:

1. IDRATARE COSTANTEMENTE LA PELLE

È necessario compensare la perdita di acqua con l’utilizzo dei cosmetici e con l’alimentazione.

Già l’uso quotidiano di un composto in crema permette l’idratazione superficiale, poiché l’acqua è l’ingrediente principale della formulazione.

Se hai la pelle sensibile ed arrossata dovresti utilizzare una linea a base di acqua termale, dato che ha un migliore effetto decongestionante e remineralizzante: al mattino e alla sera utilizza l’acqua termale pura al posto del tonico e applica una crema abbastanza corposa.

Tra le sostanze funzionali dei cosmetici, l’acido ialuronico non deve assolutamente mancare, meglio se utilizzato in siero.

L’acido ialuronico è un nostro fattore di idratazione naturale presente nella nostra pelle ed è fondamentale per la sua elevata capacità di trattenere l’acqua all’interno dei tessuti.

 

2. APPLICARE TUTTI I GIORNI UN BURRO VEGETALE

Il grasso, anche quello sottocutaneo, costituisce lo scudo protettivo della nostra pelle.

Durante l’inverno a causa delle temperature molto basse è preferibile nutrire la nostra pelle con i burri vegetali; meglio cioè utilizzare dei grassi che hanno una consistenza solida.

Il burro di karité è senz’altro quello più facile da reperire, ha un’azione restitutiva e fortificante per l’epidermide.

Ti segnalo anche il burro di cupuaco, molto utilizzato nei cosmetici biologici, che ha anche una notevole capacità di trattenere l’acqua.

Ideale è applicare il burro vegetale puro alla sera in sostituzione della tua abituale crema.

 

3. LIMITARE L’USO DELLA GLICERINA

La glicerina è utilizzata nei cosmetici come agente umettante e la trovi come ingrediente principale delle creme mani.

La sua caratteristica è quella di formare in superficie un guanto protettivo che difende la pelle dal freddo e dal vento.

Ha purtroppo una controindicazione: la sua proprietà igroscopica, ovvero la capacità di richiamare in superficie l’acqua presente nei tessuti più profondi della nostra pelle, a lungo andare può essere causa di disidratazione profonda.

Se  non sei sottoposta a temperature siberiane, è meglio eviatare l’uso quotidiano della glicerina soprattutto sul viso.

 

PERCHÈ È IMPORTANTE DETERGERE IL VISO TUTTI I GIORNI

Detergere il viso tutti i giorni significa essenzialmente mantenere la pelle sana e ossigenata.

La detersione del viso è infatti un gesto quotidiano fondamentale per la bellezza e la salubrità della tua pelle.

Ti spiego il perché.

L’ELIMINAZIONE DELLE TOSSINE

La pelle è uno dei nostri principali organi emuntori, ovvero uno dei principali organi deputati all’eliminazione delle tossine.

La pelle infatti sostiene e completa l’attività degli altri organi emuntori con la stessa funzione: il fegato, i reni, i polmoni e l’intestino.

Molte delle sostanze di rifiuto da essi prodotte vengono eliminate dal nostro organismo proprio attraverso la cute.

Il deposito di queste sostanze alimenta il lavorio incessante dei radicali liberi: il risultato nel tempo è una pelle spenta, rugosa e atona.

Già questo potrebbe essere un motivo valido per detergere il viso tutti i giorni.

L’ASSORBIMENTO DELLE SOSTANZE

Allo stesso modo la pelle è anche un organo di assorbimento, quindi tutto ciò che è nell’aria attecchisce lo strato corneo, il suo strato più superficiale e la pelle tende ad assorbirlo.

Fortunatamente la nostra pelle impedisce che queste sostanze penetrino liberamente in profondità; tra l’epidermide e il derma vi è infatti la membrana basale, il nostro vero scudo di protezione dalle sostanze nocive.

L’applicazione dei cosmetici è motivata proprio dalla capacità della pelle di assorbire sostanze di nutrimento e di compensazione.

Tale assorbimento è facilitato dal mantenere lo strato superficiale pulito da tutte quelle particelle invisibili che ne aumentano lo spessore e formano una barriera per le sostanze nutritive.

Detergere il viso tutti i giorni significa quindi permettere ai cosmetici che applichiamo di essere assorbiti più facilmente.

LA FLORA CUTANEA

La pelle possiede una sua flora residente, è cioè costantemente popolata da un insiemi di batteri che costituiscono parte integrante delle sue difese.

Di fatto la nostra cute è sempre esposta ad una enorme quantità di altri batteri che formano una flora transeunte, ovvero una flora transitoria che non arreca danno in una situazione di equilibrio.

Una corretta detersione della pelle permette di mantenere tale equilibrio.

UN GESTO ESSENZIALE CONTRO L’INVECCHIAMENTO

La corretta e costante pulizia della pelle permette quindi di evitare che le polveri sottili, i batteri e le tossine che noi stessi produciamo rimangano in deposito sulla superficie.

Questo gesto semplice e quotidiano consente una corretta traspirazione, incrementa l’ossigenazione e limita l’azione dei radicali liberi.

Detergere quotidianamente il viso significa quindi rallentare l’invecchiamento cutaneo!

 

Quali sono i tuoi prodotti preferiti per detergere il viso? Usi prodotti diversi in inverno? Parliamone nei commenti 🙂

COME APRIRE UN CENTRO ESTETICO K2

Aprire un centro estetico rappresenta una delle più valide forme di investimento in un’attività, potrebbe diventare la tua occupazione primaria o una tua fonte di reddito alternativa.

Il settore della bellezza è in costante crescita ed è per questo un polo di attrazione per investitori che non sono esperti della materia e non ne conoscono le peculiarità.

La prudenza in questi casi è d’obbligo: diventa infatti essenziale avere al proprio fianco un team di esperti che conoscono a perfezione il mercato di riferimento e le tendenze che lo caratterizzano.

Aprire un Centro Estetico K2 permette di iniziare l’attività in modo semplice e ben strutturato, con il supporto tecnico e formativo indispensabile per la gestione efficace dell’azienda.

Ecco i 6 passi per aprire un Centro Estetico K2 e diventare un Affiliato di un Franchising che ha una storia di oltre vent’anni:

 

1° PASSO: IL CONTATTO

È il primo passo essenziale per diventare un Affiliato K2.

Nella sezione “Contatti” del nostro sito trovi il form da compilare per avere un primo approccio con la nostra organizzazione.

Potrai così ricevere subito senza impegno la nostra e-mail di presentazione corredata da tutte le informazioni.

 

2° PASSO: IL PRIMO COLLOQUIO TELEFONICO

Dopo un paio di giorni dalla ricezione della richiesta di informazioni, il nostro responsabile ti contatterà telefonicamente.

Questo primo colloquio è importante per noi per comprendere lo stato del tuo progetto.

Ciò che contraddistingue il nostro servizio è la possibilità di diversificare il format a seconda delle esigenze, realizzando un centro estetico “cucito su misura” del nostro Affiliato.

Se non hai le idee chiare su che tipo di centro estetico vuoi realizzare, già in questa fase ti sapremo dare delle indicazioni preziose per non commettere errori che in futuro potrebbero compromettere il successo della tua attività.

 

3° PASSO: IL PRIMO INCONTRO

È il passo più importante: ci conosciamo e analizziamo insieme a te il business plan del tuo futuro centro estetico.

In questa fase è fondamentale il nostro supporto per definire le caratteristiche specifiche che avrà il tuo Istituto e quale sarà la tua specializzazione.

In base alle tue aspirazioni e alla nostra esperienza, ti guidiamo nella scelta del FORMAT più adatto a te e nella scelta della tipologia di servizi da offrire ai tuoi clienti.

 

4° PASSO: LA SCELTA DELLA LOCATION

Prima di formalizzare l’inizio della nostra avventura, è necessario trovare insieme la location adatta alla tipologia di centro estetico che abbiamo individuato nel primo incontro.

Ti affianchiamo nella ricerca e selezioniamo insieme a te i locali che hanno le caratteristiche adeguate per la realizzazione di un centro estetico di successo a seconda delle tue esigenze di gestione e del budget del tuo investimento.

La location deve essere coerente con il tuo progetto e permetterti di rendere massima la produttività degli spazi.

 

5° PASSO: L’ATTIVAZIONE DEL PERCORSO

Ci siamo.

Trovata la location adatta, possiamo ufficialmente iniziare a pianificare in concreto la realizzazione del tuo Centro Estetico K2.

In questa fase interviene in tuo supporto tutta la nostra squadra:

  • conosci il nostro architetto che interviene per la realizzazione delle cabine e della reception, individuando i punti luce e i lavori idraulici necessari
  • procediamo insieme al nostro Coach alla selezione del personale qualificato
  • entri in contatto con il nostro team marketing che ti fornisce tutto il supporto necessario per dare una struttura alla tua comunicazione e alla tua presenza sul Web.

La selezione del personale qualificato e la modalità in cui viene svolta è uno dei servizi più apprezzati.

Le candidate devono affrontare un test scritto e un colloquio orale per verificare le loro competenze tecniche e commerciali. In una seconda fase è prevista anche la prova pratica per accertare le loro capacità operative.

 

6° PASSO: L’ESECUZIONE DEI LAVORI

Dopo un mese circa dall’attivazione del percorso, nel tuo Centro Estetico K2 iniziano i lavori. Ti lasciamo la libertà di decidere a chi affidare le opere necessarie, puoi scegliere i nostri partner di progetto o le persone di tua fiducia.

Per te è il tempo della formazione e delle studio dei Manuali di Metodo.

Ti aspettano delle full immersion con il nostro Coach specializzato nel settore per guidarti nella definizione della tua Visione e per spiegarti come gestire il tuo Centro Estetico K2 in funzione dei risultati da ottenere.

Ti vengono consegnate le Tabelle e le Schede di Metodo per organizzare da subito l’attività in modo efficiente ed efficace.

In questa fase personalizziamo il tuo piano marketing e diamo forma alla tua Identità Social attraverso Facebook.

 

Fatto questo sei pronto per dedicarti all’inaugurazione del tuo Centro Estetico K2!

 

“Noi ti spieghiamo il cosa, il come e il perché.

Tu mettici la passione e l’impegno e otterrai grandi risultati!”

 

 

5 BEAUTY PROPOSITI PER IL 2017

Ci siamo! L’anno nuovo sta per iniziare e la lista dei buoni propositi sta già prendendo forma nella nostra testa.

L’elenco delle cose da fare conta sempre qualche voce da spuntare e tutti abbiamo qualche abitudine da correggere.

L’inizio del nuovo anno può allora darci la spinta giusta per portare dei sani cambiamenti nella nostra vita.

Occupandoci di estetica e di bellezza,  ti vogliamo suggerire 5 “beauty propositi” per il nuovo anno, utili per migliorare la bellezza della tua pelle e dare giovamento alla tua forma fisica.

1.

Pulisci accuratamente la pelle tutte le sere prima di andare a letto. Ti sembra scontato? Ebbene, ci capita spesso di trovare delle clienti che non hanno questa abitudine. La detersione del viso è l’azione più importante nella beauty routine: la pelle è un organo di assorbimento ed è fondamentale evitare che tutto ciò che cattura durante la giornata rimanga depositato in superficie per tutta la notte. Cosa usare? Tra i tanti prodotti presenti in commercio suggeriamo di utilizzare quelli meno aggressivi e privi di sostanze tossiche. La tua estetista ti saprà consigliare il prodotto più adatto alla tua pelle.

2.

Bevi acqua durante il giorno. Se non introduciamo acqua bevendo, la nostra pelle rischia di disidratarsi in profondità e nessuna crema cosmetica sarà in grado di ripristinare l’idratazione dall’esterno. La presenza di acqua nella pelle rallenta la perdita di elasticità, fisiologica con il passare degli anni. Quanta acqua bere? Dovresti sviluppare la capacità di autoregolarti e di “sentire” di quanta acqua ha bisogno il tuo corpo.

3.

Applica tutti i giorni una crema con protezione solare, qualsiasi sia la tua età. I raggi del sole penetrano nel derma e danneggiano progressivamente le fibre di collagene ed elastina. L’esposizione solare ripetuta tutti i giorni velocizza questo processo e favorisce la formazione di macchie solari e senili. Se hai una pelle sottile e sensibile e hai subìto delle scottature solari in giovane età, ti consigliamo di applicare tutti i giorni un filtro protettivo alto.

4.

Scegli cibi e bevande alcalinizzanti. Per mantenere i nostri tessuti in salute, pelle compresa, dovremmo evitare tutto ciò che li acidifica. La flaccidità e il rilassamento cutaneo, e di conseguenza la comparsa di rughe e grinze, sono aggravate dall’acidità dei tessuti profondi. Zuccheri, carni rosse e latticini sono i cibi che maggiormente acidificano il nostro corpo. Gli alimenti alcalinizzanti sono frutta e vegetali. Nonostante il suo ph acido, il limone è uno degli alimenti più alcalinizzanti presenti in natura.

5.

Mantieni l’elasticità dei tuoi muscoli e dei tuoi tendini. È considerato uno dei segreti della longevità. Con il passare del tempo la produzione di collagene e di acido ialuronico si ferma e il derma si assottiglia e si indebolisce. Lentamente la funzione di sostegno della pelle viene a mancare e per attenuare il cedimento cutaneo è importante che i tessuti sottostanti siano compatti ed elastici.

 

Questi sono solo alcuni suggerimenti che, se seguiti alla lettera, potrebbero aiutarti a prenderti cura della tua pelle in modo consapevole.

Aspettiamo nei commenti i tuoi personali “beauty proposity” per il 2017!

I PERICOLI DELL’ESTETICA LOW COST

Proporre un’estetica low cost è una tendenza che tra centri estetici si è diffusa negli ultimi anni.

Confrontandoci con i nostri Affiliati, notiamo spesso che offrire i servizi a basso costo viene considerata una strategia di sviluppo della propria attività.

Questa convinzione nasconde molti rischi e potrebbe portare al risultato opposto.

Partiamo da un presupposto: chi sceglie di abbassare i prezzi di listino ha l’aspettativa di avere più clienti e di conseguenza avere più incassi e più utili a fine anno.

Per poter realizzare questo scopo, la gestione di un centro estetico low cost deve essere totalmente focalizzata sul controllo impeccabile del tempo di esecuzione dei servizi e del costo di produzione.

Nello specifico, se il tuo prezzo di listino è la metà di quello che dovrebbe essere per coprire effettivamente tutti i costi e garantirti un utile, in teoria dovresti abbattere gli stessi costi almeno del 50%.

Bella sfida!

Se non conosci il settore e stai pensando di aprire un centro estetico low cost, ti avvisiamo che questa soluzione è difficilmente attuabile e contrasta con le moderne teorie della gestione di un’attività che mettono il cliente al centro dell’impresa.

L’esperienza sul campo ci permette di identificare i principali rischi e pericoli di proporre un listino prezzi sottocosto:

1.

LA SCARSA QUALITÁ DEL SERVIZIO EROGATO

Per quanto un’operatrice possa essere veloce, è impossibile eseguire un buon servizio in metà del tempo che sarebbe di norma necessario per quel servizio.

L’esecuzione sarà inevitabilmente approssimativa e sbrigativa.

Il cliente percepisce chiaramente che l’operatrice è concentrata sul tempo e non sulla qualità del servizio che sta eseguendo.

2.

IL REGNO DEL CAOS

La vita un centro estetico low cost è frenetica e caotica.

Considerando una media statistica di 20 € a servizio, l’operatrice dovrebbe eseguire almeno 3 servizi all’ora per tutte le 8 ore di presenza nel centro estetico, per tutti i 5 giorni lavorativi previsti dal suo contratto.

Fermo restando che portare 24 accessi giornalieri per ogni operatrice è pressoché impossibile, il centro estetico diventerebbe una vera catena di montaggio e il ritmo di lavoro sarebbe logorante per qualsiasi essere umano.

3.

IL FOCUS SUL PREZZO

Se decidi di aprire un centro estetico low cost decidi anche che nel tuo centro estetico i clienti spenderanno poco.

Per la legge di attrazione arriveranno clienti che, come te, saranno focalizzati solo sul prezzo e proprio per questo sempre attenti a trovare soluzioni più economiche.

4.

LA PERCEZIONE DISTORTA DEL CLIENTE

Spesso vediamo che nei centri estetici low cost i clienti effettuano solo i servizi che rientrano nella cosiddetta estetica di base (manicure, pedicure, epilazione, massaggi base).

L’operatrice ha grandi difficoltà a dirottare il cliente verso servizi più importanti che avrebbero anche una maggiore redditività, poiché viene vista come “operaia” della catena di montaggio e la sua competenza viene inconsciamente messa in discussione.

La percezione del valore del servizio è bassa quanto il prezzo pagato e la professionalità dell’operatrice non è una variabile che viene presa in considerazione.

 

Durante l’affiancamento e la formazione che noi eroghiamo al nostro Affiliato in fase di inizio attività, dedichiamo grande attenzione per tenere lontani questi pericoli.

Il nostro scopo è infatti guidare l’Affiliato nel costruire un’identità e una propria unica specializzazione che gli permetta di trovare la sua giusta collocazione nel mercato e ottenere risultati economici importanti sin dal primo anno di attività

 

 

 

 

DIVENTARE UN AFFILIATO: QUALE FORMAT SCEGLIERE?

Se stai pensando di aprire un centro estetico in franchising e non conosci il settore, navigando sul web avrai di sicuro scoperto che esistono diversi format.

Ti spieghiamo subito il motivo per cui nel settore dell’estetica esistono dei format: la differenziazione e la specializzazione del servizio è la chiave vincente per chi oggi decide di aprire una nuova attività.

Fino al 2006 nel caso di apertura di un centro estetico il Comune stabiliva le distanze da rispettare tra i vari esercizi.

Dal 2007 le licenze sono state liberalizzate e in 10 anni è aumentato in modo esponenziale il numero di centri estetici presenti sul territorio.

Per questo motivo, se vuoi avere successo e partire con il piede giusto, la domanda che ti dovresti porre prima di aprire un centro estetico è:

che cosa mi distingue da tutti gli altri?

Parlando di centri estetici in franchising la risposta è scegliere il format vincente.

Ma che cosa determina se un format è vincente? 

Alla base ci deve essere un business plan che ti porti utili e che ti assicuri un ritorno dell’investimento nel breve periodo: in poche parole ci devono essere incassi dal primo giorno di apertura!

Per avere incassi da subito, è fondamentale che l’idea imprenditoriale sia unica e distintiva.

Ecco le caratteristiche che oggi rendono vincente un format nel settore dell’estetica:

1.

Avere un metodo operativo unico e delle procedure di trattamento davvero esclusive: in che modo i trattamenti eseguiti in cabina sono diversi da quelli che un  cliente trova dal mio competitor? La competenza e le conoscenze garantiscono l’efficacia di tutte le metodologie utilizzate.

2.

Essere in linea con le tendenze del mercato della bellezza: dove sta andando il mercato? Qual è la direzione da seguire? Solo chi è nel settore da molti anni ha la capacità di prevedere quali saranno gli sviluppi futuri.

3.

Prevedere nel metodo l’utilizzo di tecnologie che diano risultati sicuri e che non siano troppo diffuse: se la tecnologia da inserire ha già una diffusione capillare e il trattamento è noto alla massa, inserirla nel centro estetico non garantisce di realizzare incassi sin da subito. La concorrenza infatti sarebbe troppo alta e i prezzi del servizio già inflazionati.

Il nostro nuovo format lanciato nel 2016 è coerente con tutti i requisiti che ti abbiamo elencato: noi crediamo che il concetto di “antiage” sarà nei prossimi anni il vero traino del settore dell’estetica.

Anzi, a dire il vero lo è già. 

Per saperne di più sul Centro di Bioestetica K2 Antiage  compila il modulo dedicato che trovi nel nostro sito e potrai ricevere tutte le informazioni.

LA MAGIA DI UN REGALO DI NATALE (PER LUI)

Ti servono buone idee per il regalo di Natale all’uomo che ami?

Rivolgerti al tuo Centro Estetico di fiducia potrebbe essere una soluzione veramente azzeccata!

Trovo che sia sempre più difficile scegliere un regalo di Natale che stupisca, che renda felice chi lo riceve e che soddisfi un suo reale bisogno.

Regalare delle esperienze è diventata una vera moda negli ultimi anni: si regala un viaggio, una gita fuori porta in una città d’arte, una cena romantica.

Anche i Centri Estetici e le Spa si sono adattati a questa tendenza e propongono idee alternative per tutte le esigenze, dai percorsi antistress ai trattamenti antiage.

Come scegliere allora il regalo di Natale perfetto per l’uomo che ami e che vuoi stupire?

I regali più gettonati destinati all’uomo sono quelli che prevedono dei trattamenti di benessere emozionali che donano giovamento fisico e psicologico: parola d’ordine relax!

Ogni Centro Estetico  propone il “Menù di Natale” con una lista di rituali magicamente descritti che solo leggendoli ci si sente trasportati in un altro mondo.

La scelta del regalo perfetto per il tuo amore potrebbe però non essere così facile e scontata: ad ognuno il suo!

Ci sono uomini a cui non piace essere massaggiati, altri a cui non piace che gli si tocchino i piedi, altri ancora che non sopportano profumi ed oli, anche se fossero essenze e composti naturali.

Come fare quindi per scegliere il regalo di Natale perfetto per lui?

Dipende molto dalla sua personalità e dalle sue abitudini.

Per facilitarti nella scelta ti descrivo 3 tipologie di uomini e il regalo migliore in base alla mia esperienza per ciascuna tipologia:

1.

L’UOMO CHE NON SI CURA

Descrizione tipo:

a malapena si lava il viso al mattino (lava tutto insieme sotto la doccia), ha una collezione di profumi (tutti quelli che gli hai regalato rimangono lì), non utilizza cosmetici e non sopporta avere le mani appiccicose (appena ti spalma la crema sulla schiena al mare deve lavarsi le mani), non ama fare sport e preferisce guardarlo alla tv (alla domenica sei libera di prendere il tè con le tue amiche).

Al Centro Estetico acquista per lui:

UN MASSAGGIO DECONTRATTURANTE PER LA SCHIENA

perfetta la tecnica neuro-muscolare 

2.

L’UOMO CHE SA DI AVERE UN CORPO

Descrizione tipo:

si lava il viso al mattino e fa la doccia ogni sera (anche se non è andato in palestra), si mette il profumo (a volte anche prima di andare a dormire), ha una crema per il viso che usa a giorni alterni (se la compra da solo e non ti chiede consiglio), non ha una vita sedentaria (alla domenica ti propone le gite in montagna).

Al Centro Estetico acquista per lui:

UN RITUALE VISO E CORPO DETOSSINANTE ANTISTRESS 

idratante per il viso –  tamponi caldi e massaggio sul corpo

3.

L’UOMO CHE TI SFIDA

Descrizione tipo:

al mattino si alza prima di te (altrimenti non ce la fa a fare tutto), si mette il profumo (più volte al giorno), ha una crema antirughe per il viso, il latte detergente, il contorno occhi e l’emulsione lenitiva dopobarba (è la sua beauty routine quotidiana studiata a tavolino con te), va in palestra quasi tutti i giorni (organizza insieme a te come trascorrere i week-end ).

Al Centro Estetico acquista per lui:

UNA BEAUTY BOX 

kit di prodotti specifici per la sua pelle – bagni di vapore e rituali ayurvedici per il corpo

 

L’uomo che ami non rientra nelle 3 tipologie che ho portato come esempi? Scrivi nei commenti la sua descrizione tipo e ti suggerirò il regalo perfetto!